Ieri c/o il salone delle riunioni della presidenza della Provincia di Taranto si è svolta la ennesima riunione per discutere dei problemi che affliggono la caccia sul territorio Jonico.
Dopo una richiesta scritta a firma dei dirigenti provinciali di : FIDC, CPA, ANLC, ENALCACCIA, ARCICACCIA; ANUU, inviata alcuni giorni dopo l’insediamento del neo eletto Presidente dr. Martino Tamburrano, molto celermente lo stesso ci ha dato la sua disponibilità a discutere delle seguenti argomentazioni :
1) Piano Faunistico Venatorio Provinciale.
2) Detabellazione con riperimetrazione delle aree protette ridimensionate dal precedente PFVR 2009/2014.
3) Rinnovo dei decreti con verifica degli stessi (per la idoneità al titolo) per gli addetti alla vigilanza venatoria ed ittica volontaria.
4) Censimento dei cinghiali
5) Possibilità di riequilibrio biologico sul nostro territorio per le specie opportuniste (gazza, cornacchia grigia, taccola) previo censimento (art.34 L.R. 27/98).
Naturalmente le voci sopra indicate sono state inserite non a caso, ma in ordine di priorità, quindi per i primi tre punti vi è l’impegno per la risoluzione a brevissima scadenza, oltre che del Presidente in prima persona, anche del Consigliere delegato al “Settore Caccia” provinciale dr. Giuseppe Pulito e del Presidente dell’ ATC/TA dr.Nicola Cavallo, presenti anche loro alla predetta assise.

 

Vice Presidente Vicario

Rocco Bellanova