Lucca, Pesca: dal primo maggio scattano i primi divieti

LUCCA, 01 maggio – Scattano dal 1 maggio i primi divieti di pesca in alcuni tratto del fiume Serchio e del torrente Lima. Tutti i provvedimenti sono presi a tutela della fauna ittica e attivati nel periodo della riproduzione di alcune specie lungo i maggiori corsi d’acqua del territorio.

Ad essere salvaguardati, con l’istituzione di alcune zone di frega, cioè zone interdette alla pesca poiché vi si svolge la riproduzione dei pesci, saranno i ciprinidi (ad esempio le carpe e le tinche) del fiume Serchio e del torrente Lima.

In queste zone sarà vietata la pesca ed ogni atto di turbativa dell’ambiente acquatico nel periodo individuato per ciascuna zona (fatte salve le superiori esigenze di sicurezza relative alle manovre idrauliche dei bacini di proprietà dell’Enel compresi nei tratti interessati).

Ecco, nel dettaglio, di quali zone si tratta e in quali periodi sarà interdetta la pesca.

Zona A – Fiume Serchio: dal ponte di Ponte a Moriano sino al confine con la Provincia di Pisa.In questa zona la pesca, comunque esercitata è vietata da un’ora dopo il tramonto del 15 maggio 2011 ad un’ora prima della levata del sole del 15 giugno 2011;

Zona B – Fiume Serchio: dalla diga artificiale di Borgo a Mozzano sino al Ponte di Ponte a Moriano. In questo tratto la pesca, comunque esercitata è vietata da un’ora dopo il tramonto del 1 maggio 2011 ad un’ora prima della levata del sole del 15 giugno 2011;

Zona C – Fiume Serchio: dal ponte ferroviario della Villetta, in località Poggio (Camporgiano) sino alla diga del bacino idroelettrico di Borgo a Mozzano con esclusione dei bacini idroelettrici di Pontecosi, Castelnuovo Garfagnana, e Borgo a Mozzano. In questa zona è vietata la pesca da un’ora dopo il tramonto del 15 maggio 2011, ad un’ora prima della levata del sole del 30 giugno 2011;

Zona D – Torrente Lima: dalla confluenza col torrente Liegora, in località Fabbriche di Casabasciana (Bagni di Lucca), sino alla confluenza col Serchio. In questa zona la pesca è vietata da un’ora dopo il tramonto del 1 maggio 2011 sino ad un’ora prima della levata del sole del 15 giugno 2011.

Si precisa che nel bacino di Pontecosi la pesca è possibile dalla diga fino alla passerella di Pontecosi; nel bacino di Castelnuovo Garfagnana l’attività è esercitabile dalla diga sino alla confluenza col torrente Turrite Secca, mentre per il bacino di Borgo a Mozzano la pesca è consentita dalla diga sino all’immissione del canale di scarico della centrale Enel.

Tratto da http://www.loschermo.it