/Dal Presidente

Alessandro Fiumani (Presidente Nazionale C.P.A.) – Appello del C.P.A. dopo la tragedia di Imperia

https://www.facebook.com/cpacacciapescaambiente/videos/2168732016739376/

Lettera al Consiglio Nazionale sulla trasmissione “Indovina chi viene a cena”

Quello a cui abbiamo assistito è una cosa vergognosa, questa è la lettera che ho inviato al Consiglio Nazionale - Sezione Disciplina, perché prenda gli opportuni provvedimento e perché sia concesso al nostro mondo il

Posticipo apertura della caccia: NO

https://www.facebook.com/cpacacciapescaambiente/videos/vb.755602524539996/1125662990867279/?type=2&theater

COLPO SU COLPO

https://www.facebook.com/cpacacciapescaambiente/videos/1136703889763189/?hc_ref=ARSiiY38sc8f08x2aMjPyPGXtv4MCOjWf5n3ooDeyUte87wk6aw6OBQl_ySFeq8S9k4

DAL PRESIDENTE: COMUNICATO STAMPA

Il Presidente COMUNICATO STAMPA Altro grave sopruso ai danni del mondo venatorio. Il 20 Gennaio, con un comunicato stampa (il n. 45) il Consiglio dei Ministri decretava il “blocco della caccia di alcune specie di uccelli

Nonostante tutto è arrivata.

Domenica apre la caccia, e che questo sia un momento magico per noi lo abbiamo detto tante volte, mi piacerebbe avere la capacità dell’amico Gianni Centonze che ogni volta riesce a dipingere la vigilia dell’apertura

Lombardia: riunione con il direttivo regionale della Lombardia

Venerdì 27 giugno ho incontrato, unitamente a Luigi Manocchi componente di Giunta esecutiva, il direttivo regionale della Lombardia, riunione organizzata dal presidente Enrico Bonzi che ringrazio per averci dato la possibilità di incontrare tutti i

Caccia la cattiva gestione dagli ATC

La caccia, questa nostra grande passione, ha visto in questi ultimi anni innumerevoli mutamenti. I più grandi, anzi noi possiamo dire “vecchi” perché dire che uno è un “vecchio cacciatore” non è che un complimento,

Buon Natale

A Natale è naturale fare gli auguri agli amici ed alle loro famiglie e non sarò certo io a mancare la tradizione, ma quest'anno è particolare e la crisi morde con tutte le conseguenze ed

Dal Presidente: Solidarietà per gli amici della Sardegna

Vorrei esprimere la vicinanza mia e di tutta l’associazione CPA agli amici della Sardegna per la terribile disgrazia che hanno subito ieri a causa del ciclone che ha devastato la loro regione. Ieri, per l’appunto,

Editoriale

Mi sembra solo ieri che, davanti al mio computer, formulavo gli auguri per il Natale 2011 ai miei amici del CPA. Eppure è trascorso un altro anno, velocemente, e quando vi arriverà questo messaggio saranno vicine le feste di

Cacciatori – Pescatori: un unico destino

Cacciatori – Pescatori: un unico destino. Minacciato, temuto, promesso, rinviato ma alla fine è arrivato. Sto parlando del censimento dei pescatori in mare. Con il decreto del Ministero delle politiche Agricole e Forestali del 6/12/10,

La mia rabbia e’ grande

La Camera dei Deputati si è pronunciata ed ha licenziato il famoso art. 43, concedendo la facoltà alle regioni di posticipare il calendario regionale al massimo di 10 gg., previo parere obbligatorio e vincolante dell’ISPRA. Questo in sintesi è lo stato degli atti e questo è quello che da oggi dice la legge. Ora via ai commenti. C’è chi ha vinto, c’è chi ha pareggiato e chi ha perso. Io personalmente ed a nome dei miei associati, non dico dei cacciatori per non essere presuntuoso, mi sento preso per il CULO. Si avete letto bene, anche se non è mia abitudine usare termini scurrili non ho trovato nel mio vocabolario un termine migliore per sintetizzare il mio stato d’animo. La mia rabbia è grande come è grande la mia delusione. Infatti, la parte politica che ha raccolto la maggioranza dei consensi degli italiani, cacciatori compresi, si era IMPEGNATA per modificare la legge 157/92. Sempre quella parte politica si è sempre espressa a favore del mondo venatorio ritenendolo portatore di valori degni di essere salvaguardati. Poi, alla prima vera occasione di cambiare le cose, cala i pantaloni, spaventata – la maggioranza tutta – dal vociare di alcuni deputati e di alcuni ministri apprezzabili solo per le loro caratteristiche estetiche. Non voglio fare in questa sede un discorso politico – che rimando solo per poco – ma dire solamente che questo è il modo di fare una politica che ha indotto quasi il 50% degli italiani a non andare  a votare. L’unico aspetto positivo della faccenda è che è ancora più chiaro chi sono i nostri amici e chi i nostri nemici,