cropped-sito-06.2013.jpg

Il CPA “Caccia Pesca Ambiente”ha una parola sola : LA VERTA’
Gli spergiuri in questi ultimo giorno non fanno altro che mentire ai cacciatori dicendo che il CPA non esiste più ma è confluito in blocco nella Federcaccia. Mai simili balle sono state dette ma questi millantatori non sapendo più cosa dire o fare visto che i dirigenti del CPA coregono sempre le loro malefatte, oggi si sono inventati questa falsità.
Più volte mi sono trovato a rispondere ai cacciatori, che al sentire questa notizia gli si sono issati i cappelli, che si è solamente intrapreso un percorso di intenti per sondare se c’è la volontà delle altre associazioni a modificare la le legge 157/92 e la 394/91 e a comprova di quanto detto “unica parola a livello nazionale” vi pubblico il contenuto della conferenza stampa fatta dal nostro Pressidente Nazionale Fiumani Alessandro:

Credo opportuno fornire un chiarimento, che auspico definitivo, ringraziando tutti coloro che hanno cercato di aiutarmi nella comunicazione, pertanto ribadisco che dal CPA ho avuto un “mandato esplorativo” per verificare se sarà possibile, insieme a FIDC e all’ANUU, realizzare quelle importanti ed irrinunciabili modifiche della 157 e della 394; garantire PARI DIGNITA’ e PARI VALENZA DECISIONALE, almeno nelle norme transitorie che dovrebbero avere una durata non inferiore a 5 anni.
Ribadisco che sono assolutamente prive di qualsiasi fondamento tutte le voci che annunciano che siamo, fin d’ora parte integrante ed integrata nelle strutture di qualsivoglia associazione. Quest’anno avremo il nostro tesseramento e, grazie al lavoro del Segretario, con un ottimo contratto, anche se i prezzi purtroppo saranno alti.
Il fatto di non disperdere nemmeno le importanti risorse umane del CPA, sicuramente aiuterà questo importante passo verso l’unificazione del mondo venatorio e sarebbe anche una garanzia per le altre associazioni che volessero entrare a farne parte.
Tutto il resto sono esercitazioni di stile.
Un saluto a tutti
Alessandro Fiumani